Reg. Prot. 5700304
Napoli, 27.04.2021

A
Assessore alla Polizia Municipale 

Alessandra Clemente

Comandante della Polizia Municipale
Dott. Ciro Esposito

Come diciamo ormai da tempo immemore, l’occupazione è per noi il TEMA più importante. Nulla è da ritenere di eguale valore morale e sindacale quanto il diritto al lavoro. Pur avendo avuto rassicurazioni sulla questione relativa alla copertura finanziaria ed al successivo accreditamento al Comune delle somme relative alla seconda tranches per le proroghe dei contratti a tempo determinato fino al 31 dicembre, noi ancora non vediamo nulla.

Ancora dal Ministero devono essere individuate ed inviate somme in Prefettura, ancora la stessa Prefettura deve chiedere il conteggio al Comune di Napoli per la quota richiesta per il pagamento degli stipendi di 147 agenti fino al 31 dicembre 2021. Ebbene, vorremmo essere felici di concentrarci direttamente sulla seconda proroga dei colleghi anziché fare altro. Eppure, siamo ormai a 50 giorni dalla scadenza del finanziamento della prima tranche (copertura fino al 19 Giugno 2021) senza che ancora si sia mossa una foglia.

Vi è anche un altro tema importante: lo scorrimento della graduatoria di ormai solo 13 persone, che attendono da un anno e mezzo di avere la loro chance. Parliamo di un corpo in mostruoso sottorganico, che riesce a non affogare solo grazie alla buona volontà ed allo spirito di sacrificio di tutti. Ma la coperta è troppo corta e sono previsti ancora tanti pensionamenti.

Ecco perché abbiamo deciso di mantenere alta l’attenzione sul tema prevedendo un presidio il 3 maggio 2021 dalle ore 10 alle ore 12 all’esterno della Prefettura ed il 10 maggio 2021 dalle ore 10 alle ore 12 in Piazza Municipio composto dalle scriventi OS e da una delegazione degli agenti a tempo determinato ed idonei del concorso a tempo determinato.

C’è un altro tema sul quale non abbiamo avuto alcuna risposta dalla Prefettura: la situazione tragica presente nell’area Vasto. Non abbiamo ancora ricevuto alcun segnale né comportamenti concludenti nonostante le nostre richieste…e non siamo più disposti ad essere carne da macello. È un tema che affronteremo con il Prefetto qualora ci riceverà e, qualora non lo faccia, attraverso altre azioni di lotta.

Per le Segreterie

UIL – Annibale De Bisogno / Giuseppe Migliaccio

CSA – Franca Pinto / Roberta Stella