Reg. Prot. 5700310
Napoli, 16.05.2021

A
Assessore alla Polizia Municipale
Alessandra Clemente
Comandante del Corpo di P.M.
Dr. Ciro Esposito

Nella giornata di ieri sera abbiamo assistito ad un ennesimo sabato sera di ordinaria follia. Quattro agenti della Polizia Municipale sono stati accerchiati e aggrediti nella zona degli Chalet di Mergellina, a seguito del controllo e contestazione a una coppia circolante in moto senza casco.

Prima i due motociclisti, uomo e donna, hanno inveito e aggredito gli agenti e a seguito di ciò la folla minacciosa ha tentato di intimidire gli agenti operanti. Nonostante ciò, i due motociclisti sono stati generalizzati, verbalizzati e denunciati. IL COSTO È MOLTO ALTO: un agente con fratture alle dita della mano, e contusioni per un altro agente.

Da tempo segnaliamo il clima di intolleranza verso le regole minimali di vivibilità da parte di una parte ampia di persone, specialmente giovani. La pandemia ha reso ancora più esplosivo il clima, quasi come se il virus avesse eliminato il dovere di vivere nel rispetto delle regole democratiche e nel rispetto delle istituzioni, bene primario per una vera e consapevole libertà.

Nell’esprimere solidarietà agli agenti operanti, che hanno dimostrato grande professionalità, si chiede che il COMITATO PER L’ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA esamini queste situazioni e intervenga con maggior coordinamento tra le forze di polizia ivi dislocate. Chiediamo al Comando il rafforzamento dei servizi disposti in zona il sabato sera, a tutela di cittadini e operatori.

Il Corpo è carente di personale e ha molti ultrasessantenni oramai logorati da un’attività complessa quale è quella del poliziotto municipale. Nel piano per il rilancio della città non può e non deve mancare il potenziamento dell’organico in maniera reale e consistente. Queste OO.SS. proseguiranno nel clima di mobilitazione sindacale a sostegno dell’incremento dell’organico nell’interesse degli operatori e della cittadinanza.

Per le Segreterie

UIL – Annibale De Bisogno / Giuseppe Migliaccio

CSA – Franca Pinto / Roberta Stella